Facebook Emoticon

benvenuti a casa della stronza

Questa è la casa della Stronza Jenny, una dimora in cui vigono regole tutte strane e che potreste non accettare, ma a me che me ne fotte?

martedì 12 febbraio 2013

Non dovrei, ma lo faccio.

Fossi una brava blogger, non dovrei trascurare il blog, mangiare troppa cioccolata e non pensare ai latticini.
A dire il vero non avrei dovuto aprire il blog, era una possibilità. Le possibilità vanno colte.
Eppure lo faccio, faccio tutto, mi da un'estrema gioia contravvenire alle regole, libertà e poi
Non sono ancora riuscita a scoprire il magico segreto di Dio e appartenente anche all'invincibile Berlu, l'ubiquità. Come ci riescono?
Mistero della Fede, o del fu-Fede, scomparso dall'orbis terrarum, dov'è finito? E' peggio di Carmen Sandiego.
Nulla terrorizza di più di una pagina bianca, spesso riesce a far dare di matto anche il più preparato.
Atterrisce, dice tutto e non dice nulla.
Eppure tutto è nato da pagine bianche.

Mi guardo allo specchio. Così come sono. Non mi piaccio. Non sono una pagina bianca.
Non sento corrispondenza tra anima e corpo.
Tanta rabbia per nessun motivo, istinto alla violenza. Se non sono stupida, allora sono guidata dal masochismo, l’inesperienza e la buonafede.
Non parlo di guerre, carestie e malattie, dubbi esistenziali... basta guardare l'immediato. L'informatizzazione crea incomprensione ed isolamento.
Sono diversamente conoscente, diversamente conoscente e diversamente pratica.
Girare con una katana ben affilata, risolverebbe gran parte dei mie problemi.
Muovi le dita sugli schermi, muovi gli schermi in punta di polpastrelli, ma alla fine dei conti non hai spostato nulla. Però lo hai fatto con stile.
Cosa sto pensando?
Quasi quasi, me ne vado a fanculo...

Nessun commento:

Posta un commento

lasciare un commento è sexy ;)

Twitter Followers

Google+ Followers

networkedblogs