Facebook Emoticon

benvenuti a casa della stronza

Questa è la casa della Stronza Jenny, una dimora in cui vigono regole tutte strane e che potreste non accettare, ma a me che me ne fotte?

domenica 27 gennaio 2013

Allacciare le cinture! Si vola con Flight si atterra con Denzel

ATTENZIONE SPOILER





Usa, 2012, drammatico, 139 min, Regia Robert Zemeckis, Sceneggiatura John Gatins, Produttore Robert Zemeckis, Steve Starkey, Jack Rapke, Walter F. Parkes, Laurie MacDonald, Produttore esecutivo Cherylanne Martin, Casa di produzione Parkes/MacDonald Productions, ImageMovers, Fotografia Don Burgess, Montaggio Jeremiah O'Driscoll, Effetti speciali Scott Willis, Michael Lantieri, Musiche Alan Silvestri,
Distribuzione italiana Paramount Pictures


Starring: Denzel WashingtonMargaret ThomasonJohn GoodmanKelly Reilly, Maggen
Melissa LeoDon CheadleNadine VelazquezBruce GreenwoodBrian Geraghty


Uscita Usa 2/11/2012                  Uscita in italia: 24 gennaio 2013






Trama

Whip Whitaker, vola e si fa i viaggioni. Durante il suo ultimo disastroso volo salva l'aereo pilotato e quasi tutti i passeggeri dall'incidente.
Ricorda tutto e l'America intera lo proclama eroe.
Naturalmente viene avviata un'inchiesta e il nostro Gino Pilotino è trovato positivo ad alcool e cocaina. Il suo amico sindacalista ed ex collega pilota, assieme ad un avvocato con i controcazzi, riescono a confutare le analisi.
Prima di essere dimesso dall'ospedale, Whitaker conosce una bella eroinomane ex fotografa mentre sono a colloquio con un tumorato di Dio - capirete vedendo il film il perché dell'infelice battuta -, e si innamora della bella che si sballa.
Decide di non bere più e inizia a convivere con la fanciulla detox, ma ben presto ci ricasca e giù di birre, gin, e l'impossibile fino ad abbracciare il water.
La ragazza minaccia di abbandonarlo e poi scappa con la sua sponsor - la tutor antidroga.
Viene ripreso dai suoi amici, il sindacalista e l'avvocato e si tiene pulito fino al giorno della testimonianza. Durante la ricostruzione la colpa dell'incidente viene dato ad un guasto dell'aereo, ma poi l'ispettrice della commissione accenna a due bottiglie di vodka monodose trovate nella cabina di pilotaggio. Si presume, visti i risultati delle analisi del sangue, che a bere sia stata la hostess Katerina - riconoscerete in lei Nadine Velasquez/Catalina di My name is Earl -, che prima di morire se la faceva con Whip.
Whip ha un rigurgito di coscienza, ed in preda all'ultima pista di coca decide di ammettere di essere stato lui a bere e di carburare perennemente ad alcool.
Whip finisce in prigione e riceve la visita del figlio avuto dalla ex-moglie che dice al suo papà di essere, finalmente, orgoglioso dell'ammissione di colpevolezza del padre.




Robert Zemeckis


Il film come lo ha visto la Stronza


Ritorno tumultuoso e tormentato, dopo 13 anni, di Robert Zemeckis al cinema con attori in carne ed ossa, che ci dimostra come non sia prerogativa italiana l'inefficienza delle compagnie aeree.
Un bel film sulla redenzione e di come la stessa abbia percorsi diversi per persone diverse e sulla perdita del controllo nella vita, filo conduttore del film.
Bella storia, bella sceneggiatura, ottima regia, interpretazioni ed effetti speciali e buon montaggio, essenziale, pulito e naturale e buonissima post produzione, con una color caratteristica.
Kelly Reilly
Oltre al protagonista alcolizzato, anche la controparte femminile Kelly Reilly-Nicole (già vista in entrambi gli Sherlock Holmes) si allontana dall'eroina, mostrando un po' di luce tra nuvole tumultuose della coscienza del bravo Denzel.
Per tanti aerei, che non ostante tutto atterrano bene, quello protagonista del film riesce a planare per miracolo e per la assoluta bravura del pilota Whip - ma che nome è? - in un campo libero. Nessuno sembra capire l'impresa del pilota, facendo precipitare il protagonista nell'odissea del dubbio.
Scene memorabili quelle del disastro aereo e quelle nella cabina di pilotaggio, che confermano Zemeckis ottimo regista d'azione, in grado di rendere in maniera veritiera e variegata le sensazioni dei soggetti.
Molto bella la parte del "disatro" umano, del dramma vorticoso proprio del protagonista, logorato dai dubbi e assalito dalla consapevolezza di non avere il controllo sugli eventi e per cui perde la lucidità, al contrario del controllo assoluto della situazione sull'aereo.
La colpa è anche dello stesso pilota, nel frattempo atterrato di naso su piste innevate e tra fiumi di alcolici.
John Goodman
Un protagonista molto umano, anche se non fino in fondo, ottimamente interpretato da Denzel Washington, contornato da coprotagonisti altrettanto memorabili, come John Goodman in versione pusher allucinato, Bruce Greenwood-Carlie il sindacalista e Don Cheadle-l'avvocato Huge.
Tutto il film è costellato ed accompagnato da una colonna sonora ruffiana a base di successi rock anni '60/'70 e dalle musiche originali del fedelissimo di Zemeckis, Alan Silvestri.
Un ritorno alla regia live, quello di Robert, da me graditissimo, un film di carne e pellicola riuscito ma non nell'olimpo dei capolavori assoluti di questo allievo di Spielberg, tra i quali metto Ritorno al Futuro e Chi ha incastrato Roger Rabbit, la Stronza è un'amate dell'animazione alla Zemeckis e spera lui non abbandoni e presenti Chi ha incastrato Roger Rabbit II.
Nota negativa del film il finale e la cocciutagine dell'America perfettina, quella pronta a puntare il ditino, anche se a buon ragione, su un pilota che da ubriaco e strafatto comanda meglio un aereo di qualsiasi altro pilota "pulito" - una critica dell'autore del soggetto ai giudizi universali, senza badare ai fatti del singolo caso? Lo stato mentale del pilota ha influito veramente nel risultato del disastro? - ... quello non mi è proprio piaciuto, avrei preferito un film più cinico e con meno morale.
Lo consiglio e ve lo consegno con un bel voto, che avrebbe potuto essere più alto:

7.5 /10


6 commenti:

  1. la mia recensione arriva domani.
    ti posso comunque anticipare che siamo parecchio d'accordo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi devi spiegare come hai fatto a leggere così velocemente! Non ho fatto in tempo a postarlo che hai già commentato! AHUAHUAHUAH
      Bene, ne sono felice, almeno una volte ogni morte di papa andiamo d'accordo, giusto per non finire sulla tua black list, come Mr Ford! hauhahauhau

      Elimina
    2. quando ho aperto facebook è la prima cosa che ho visto...
      sono stato più rapido di un volo di linea (soprattutto di uno guidato da denzel washington strafatto :)

      Elimina
  2. Mah, l'ho visto l'altro giorno e lo recensirò in settimana: si parte forte, ma alla lunga il film si spegne e diventa noiosetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' più o meno l'impressione che ho avuto, anche se non mi dispiacciono i film lenti e l'accenno introspettivo. Forse è vero che sono troppo buona con i voti... devo essere più Stronza.

      Elimina

lasciare un commento è sexy ;)

Twitter Followers

Google+ Followers

networkedblogs